Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DISPAA Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell'Ambiente

Obiettivo

L’obiettivo generale del progetto MACROTURF è quello di effettuare una valutazione di tappeti erbosi creati mediante l’impiego di specie graminacee macroterme, in termini di adattabilità a diverse situazioni ambientali, di possibilità di gestione con input anche ridotti e di potenzialità inquinante delle acque di percolazione che vengono rilasciate in falda. I dati raccolti serviranno per mettere a punto degli itinerari tecnici di gestione delle coperture erbacee di tipo sportivo e ricreativo da ritenersi valide per molte situazioni pedo-climatiche delle diverse regioni italiane con clima di tipo mediterraneo, con possibilità di estendere i risultati ottenuti in altre situazione pedo-climatiche analoghe.
Un primo obiettivo specifico sarà quello di approfondire le conoscenze circa l’adattamento delle diverse varietà di specie macroterme negli ambienti tipici del centro Italia, dove attualmente queste essenze,sia per finalità sportive che per impianti ornamentali o ricreativi,  sono poco diffuse. Il confronto varietale verrà effettuato inserendo anche come testimone una specie graminacea microterma, ampiamente utilizzata attualmente nei contesti di prova per la costituzione di tappeti erbosi, in modo da avere dati di riferimento oggettivi e nelle stesse condizioni di utilizzazione per valutare le performance delle specie e varietà di macroterme testate in confronto con la gestione ordinaria del materiale vegetale.
Un ulteriore obiettivo del progetto è quello di valutare gli effetti di due fattori agronomici ritenuti di estrema importanza nella definizione di razionali itinerari tecnici relativi alla gestione “sostenibile” dei tappeti erbosi. I fattori prescelti sono l’irrigazione e la fertilizzazione. La valutazione congiunta permetterà di stabilire per ogni specie testata il livello più opportuno ed efficace da erogare per mantenere il tappeto erboso in condizioni di efficienza e funzionalità, evitando anche sprechi di risorse ed eccessivi input nella gestione
Collegata a questa ultima indagine, il progetto intende anche giungere ad una valutazione  dell’’impatto ambientale che potrebbe scaturire dall’impianto e dalla gestione di tappeti erbosi per finalità ricreative termini di inquinamento delle falde e del suolo. La possibilità di realizzare drenaggi differenziati in schemi sperimentali con combinazione di più fattori permetterà infatti il prelievo a cadenza programmata di campioni di acqua di scolo su cui rilevare la presenza di macronutrienti, in modo da comprendere gli effetti delle tecniche agronomiche studiate, non solo sul comportamento dell’erba, ma anche in termini di rischio di inquinamento della falda.

L’obiettivo finale del progetto consiste nel dare la massima divulgazione alle risultanze ottenute sia a livello di comunità scientifica che di operatori del settore, in modo da aumentare la ricaduta anche di tipo applicativo dei risultati ottenuti. Questo verrà ottenuto sia attraverso la diffusione tramite i canali istituzionali specifici della comunicazione scientifica (articoli in riviste tecniche e scientifiche, partecipazione a convegni e congressi, organizzazione di visite tecniche e convegni) ma anche tramite la realizzazione di un sito web di progetto. Si provvederà anche alla realizzazione di opuscoli divulgativi, da diffondere tra gli addetti ai lavori, contenenti norme tecniche riguardanti il materiale vegetale da impiegare per l’impianto e i fattori  agronomici testati per la gestione di questa tipologia di risorsa. 
ultimo aggiornamento: 06-Nov-2013
Unifi Home Page

Inizio pagina