Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DISPAA Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell'Ambiente

Rilievi eseguiti

Sulle parcelle impiantate sono stati eseguiti rilievi volte a caratterizzare le diverse specie dal punto di vista dell’efficienza e della qualità del tappeto erboso. Le rilevazioni eseguite sono state le seguenti, per i due campi sperimentali della Linea 1:

 

  • emergenza delle plantule, mediante conteggio su un quadrato di 20x20 cm in due date successive alla semina per ogni area;
  • aspetto estetico globale (AEG), mediante una stima visiva con una scala da 1 (minimo) a 9 (massimo);
  • colore del tappeto erboso, mediante una stima visiva con una scala da 1 (minimo) a 9 (massimo);
  • stima della larghezza della lamina fogliare (tessitura), mediante una stima visiva con una scala da 1 (minimo) a 9 (massimo);
  • densità dei culmi/stoloni, mediante una stima visiva con una scala da 1 (minimo) a 9 (massimo);
  • ricoprimento, mediante la stima visiva della percentuale di ricoprimento totale della parcella;
  • presenza di infestanti, mediante la stima visiva della percentuale di specie non seminate presenti nella parcella.

Tali rilievi (tranne l’emergenza) sono stati eseguiti su entrambi i campi sperimentali con una cadenza di circa 15 giorni a partire dal momento di completo insediamento delle parcelle.
Sulle parcelle della Linea 2 i rilievi effettuati, con cadenza bisettimanale al momento del completo impianto delle parcelle, sono stati più o meno gli stessi:

  • AEG, colore, tessitura, densità: questi parametri sono stati valutati visivamente con la scala variabile da 1 (minimo) a 9 (massimo);
  • Copertura totale della parcella e presenza di infestati: con determinazione visiva della percentuale di ricoprimento.

Per quanto riguarda la Linea 3 il campo sperimentale era lo stesso della Linea precedente ma è stato possibile raccogliere l’acqua di deflusso profondo proveniente dalle parcelle. Infatti al momento dell’impianto delle stesse, sono stati eseguiti dei fossetti profondi circa 30 cm e larghi 25 cm che sono stati impermeabilizzati stendendo un foglio di plastica e sul fondo del quale è stato posto un tubo drenante di 5 cm di diametro. I tubi raccoglievano l’acqua dal fondo di due parcelle attigue seminate con le due specie (C. dactylon e P. vaginatum) per cui non c’era separazione fra le acque di percolazione provenienti dalle due specie diverse e pertanto i fattori posti sotto osservazione in questa Linea sono stati solo l’irrigazione e la concimazione, con i livelli di trattamento descritti al punto precedente. La raccolta periodica delle acque di drenaggio e l0analisi chimica eseguita in laboratorio su campioni di acque ha permesso di valutare le perdite di acqua totali, la concentrazione dei macronutrienti nelle acque di scolo e le perdite totali degli elementi apportati con la fertilizzazione.

 
ultimo aggiornamento: 04-Feb-2014
Unifi Home Page

Inizio pagina